Un mare lilla di fresca lavanda
vedo seduto sulla mia veranda
lilla e malva i ricami sulla tovaglia
i fiori di carta che la bimba ritaglia
leggere le trasparenze di vetro lilla
nelle strade di Venezia e di Burano
lilla i tuoi occhi grandi, spalancati
sul mondo, pieni di vita, incantati
lilla la medusa che nel mare danza
come una ricamo e se la porta l’onda
lilla acceso il cielo in questo tramonto
mentre si fa sera e tace il mondo.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato