Sui tetti coibentati
sulle parabole satellitari
sui centri commerciali
sui semafori bloccati
sugli svincoli intasati
sugli incroci trafficati
sui vigili stressati
cade la neve.

Sui cortili ormai svuotati
delle scuole elementari
sui camini e i davanzali
sui marciapiedi scivolosi
sui parcheggi difficoltosi
sui passanti frettolosi
sopra i tombini fumosi
discende lieve.

Sui manifesti sbiaditi
sull'intrico dei binari
delle zone industriali
sul caos delle tangenziali
sui cassonetti strapieni
delle raccolte differenziate
sulle rotonde e i terrapieni
sull'erba delle scarpate
si scioglie in breve.
Letargo

Dorme la serpe
nel suo letto d'erbe.
Dorme il ghiro
sento il suo respiro.
Riposa la talpa
avvolta nella felpa.
Sonnecchia l'orso
tra un sorso e un morso.
Russa la tartaruga
in fondo alla sua buca.
Beato il porcospino
russa nel suo lettino.
Dormono le marmotte
la loro lunga notte.
Il bruco e lo scarafaggio
si sveglieranno a maggio.
Le formiche nei letti a schiera
sognano la primavera.
Le api nell'alveare
sognano di volare.
Solo il passero sul tuo balcone
saltella e becca una briciola di pane.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato