Se vai nei boschi, bambino,
fa che sia di mattino.
Le more sono dolci,
tra l'edera e le felci
i fiori si spalancano,
i funghi luccicano, coperti
di gocce di rugiada.

 

Ovunque tu vada
se tieni gli occhi aperti
vedi farfalle nuove,
ascolti voci lente
di gocciole se piove
sopra le foglie d'argento
Verso sera il bosco scurisce
all'improvviso intorno,
nella luce che svanisce
tu non trovi ritorno,
il sentiero si confonde
e presto cade la notte
sopra tutto il tuo mondo.
Il silenzio è profondo
le case sono lontane
suonano le campane
nell'aria l'Ave Maria
e tu non hai più tempo, né via....

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato